Alla guida della Ferrari in Formula 1, direttamente dal salotto di casa

Ascolta la versione audio dell'articolo

4' di lettura

Da ragazzo, una volta un benevolo mi descrisse come un “cattivo guidatore”, ma spero che la Ferrari F2004 che permise a Michael Schumacher di conquistare il record di 13 vittorie in una stagione possa compiere il miracolo. Sono a bordo di quest’auto sul circuito di Monza a giocarmi il tutto per tutto. Schiaccio il piede sull’acceleratore lungo il rettilineo principale, tocco i 320 chilometri orari, poi perdo il controllo in una chicane difficilissima. Mentre le ruote slittano sull’erba, mi sforzo di controllare il volante con le braccia e avverto una violenta vibrazione in tutto il corpo. La Ferrari ruota su se stessa prima di andare a sbattere contro un muro con un sobbalzo. Forse il mio benevolo aveva ragione.

Ovviamente non sono davvero al volante della macchina guidata dal grande pilota tedesco nel Gran Premio del 2004. Sono al volante di un simulatore incredibilmente realistico creato da Axsim , spinoff della Cranfield Aerospace, specializzata da 25 anni nell’ingegneria di simulatori di aerei da caccia e auto da corsa per piloti professionisti, rispettivamente in ambito militare e comodo. La tecnologia alla base del Formula Simulator viene utilizzata dalle scuderie di F1 e di Nascar, ma è disponibile anche per privati. Il simulatore, collegabile a qualsiasi monitor, ha la forma di un’auto da F1: ti ci puoi rannicchiare dentro e stendere poi le gambe. All’interno si trova un vero volante, completo di leve e pulsanti, oltre a pedali idraulici da premere con forza. La sua fisicità crea connessione: è dotato dell’unica tecnologia tattile approvata dalla FIA (l’ente regolatore degli sport automobilistici), quindi a ogni accelerazione e curva vibra e sterza velocemente.

Loading…

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati