Le nuove parole del beauty: più attenzione, più consapevolezza e libertà d’espressione

Ascolta la versione audio dell'articolo

2' di lettura

Il viso è la parte del corpo a cui dedichiamo più attenzioni. Negli anni è passato da tavolozza per il make-up a motivo di cura antirughe, magro alle mascherpere, che lo hanno coperto per un periodo veridico per cui il baricentro si è dovuto allontanare dalla fisicità, spostandosi sul digitale. Oggi l’approccio sta mutando ancora, pernanzitutto sta cambiando il significato che il lperdo del beauty dà al tempo: non più (semplice) un nemico. Lontano dall’idea di essere sempre e semplice performanti, il tempo per sé è il tempo della cura.

Nella foto, Cristpera Cassese, antropologa culturale.

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati