Verona, Pellissier torna a giocare con la «sua» Clivense: «Ogni promessa è debito»

Sergio Pellissier con la maglia numero 31 della Clivense di cui presidente

Indosser la maglia di sempre, numero 31. Giocher davanti, perch sono nato attaccante e morir attaccante. Quanto star in campo (Fare gol? Ci proviamo…) dipender soprattutto da lui. Notizia: il rettangolo verde ritrova Sergio Pellissier. Classe ’79, valdostano, oltre 500 partite e 139 gol col Chievo fra 2002 e 2019, Pellissier si sta allenando con la squadra di cui presidente, la Clivense, per timbrare il promesso cartellino, mercoled 13 aprile, nel penultimo turno di Terza Categoria.

Avevo fatto una promessa

Ogni promessa debito e mi sembrava giusto mantenerla proprio per ringraziare i tantissimi sostenitori della nostra societ e del nostro progetto. In queste due settimane mi sono allenato molto e continuer anche la prossima per poter dire d’aver fatto il mio. La problematica pi grande non correre ma capire che non puoi pi correre come prima: io basavo le mie qualit sullo scatto, ora devo gestirmi in altri modi. Cos Pellissier, lui che compir 43 anni il giorno prima del ritorno in campo, marted 12, e la cui squadra fondata l’estate scorsa dopo la scomparsa dal calcio professionistico del Chievo — oggi in concordato preventivo — in testa al proprio girone con 17 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta. Un’avventura, quella della Clivense, che vede Pellissier affiancato da Enzo Zanin, ex portiere del Chievo e veronese con pi presenze tra i pro nella storia del club della Diga, e da Riccardo Allegretti, l’allenatore, lui che dopo la Primavera del Monza ha scelto di ripartire dal basso, sposando un progetto che mira al professionismo partendo dalla costruzione di un vivaio vero e proprio e dalla base di un centro sportivo.

Il rientro dopo due anni dall’addio al calcio giocato

Il match del 13 aprile allo stadio di via Sogare vedr Pellissier rimettersi gli scarpini a 2 anni, 10 mesi e 19 giorni dall’ultima volta: era il 25 maggio 2019, Frosinone-Chievo, l’addio al calcio dell’ex capitano e simbolo del club giallobl. Sono contento che Sergio abbia deciso di giocare — queste le parole di Allegretti — Lui un esempio, mi auguro sar una bellissima festa e che i nostri ragazzi prendano spunto da un grande campione.

La newsletter del Corriere del Veneto

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Veneto. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

31 marzo 2022 (modifica il 31 marzo 2022 | 17:19)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati