Verona, compie 100 anni e guarisce dal Covid: compleanno speciale per la «nonna di Erbezzo»

Severina Segala, la nonna di Erbezzo

Compleanno speciale per la nonna di Erbezzo (in provincia di Verona): Severina Segala ha compiuto cento anni il 25 gennaio, qualche giorno dopo esser guarita dal Covid. Due ottimi motivi di festa per tutta la Lessinia. Perfino il sindaco Lucio Campedelli e il vicesindaco Alessio Leso hanno voluto omaggiare Severina con un mazzo di orchidee, complimentandosi con la loro concittadina per la sua tempra d’acciaio. Venti giorni fa, zia Severina aveva un po’ di tosse – racconta la pronipote Claudia Segala – per scrupolo abbiamo preso un tampone in farmacia, di quelli da effettuare a domicilio, ed risultata positiva. A quel punto anche la badante, la signora Marianna, ha fatto il tampone, perch vive sempre in casa con lei: risultata positiva, sebbene non abbia mai avuto sintomi.

La preoccupazione per il contagio

Contrarre il coronavirus a un passo dal secolo, ha fatto temere il peggio per nipoti e pronipoti. Severina non ha avuto figli, ma ha quattro nipoti che si occupano di lei, con con le rispettive mogli e i pronipoti – continua Claudia – sopra Severina abitano i miei genitori, Gregorio e MariaGrazia, che si prendono cura di lei insieme a Mario e Luciana, Giovanni e Domenica, Giovanni e Francesca. Siamo molto legati alla zia Severina, perch si sempre fatta voler bene da tutti, grandi e piccoli. La sua casa sempre stata aperta a tutti, ma ovviamente da quando c’ il Covid siamo attentissimi: andiamo a trovarla a turno, sempre con la mascherina e con le mani igienizzate. Non capisco come possa aver contratto il Covid. Noi abbiamo fatto tutti tre dosi di vaccino mentre lei, per problemi di salute pregressi, era esonerata. Fortunatamente i suoi sintomi non sono andati oltre al raffreddore, ma ammetto che ci siamo molto preoccupati perch sempre stata delicata alle vie respiratorie.

La guarigione e il sospiro di sollievo

Dopo dieci giorni, il tampone risultato negativo per la badante, ma Severina era ancora positiva. Dopo qualche altro giorno, finalmente il tampone della libert anche per lei. Avremmo voluto farle una festa grande per il suo centenario – aggiunge Claudia – ma ovviamente dovremo rimandare: neanche un rinfresco all’aperto fattibile perch Erbezzo in montagna e fa freddo. Magari rimanderemo a quando far pi caldo. Intanto, il giorno del suo compleanno, la signora Segala si messa in ghingheri, indossando anche la collana di perle che le aveva regalato il dottor Maffezzoli, da cui stata in servizio per tanti anni. In giovent, ha lavorato anche come cuoca, insieme a El Pippi sono stati tra i primi a gestire Malga Lessinia. Adesso la zia non cucina pi, ma ha insegnato a Marianna a preparare gli “gnocchi sbatui”. Ogni giorno, quando la signora cucina, Severina si mette al suo fianco e controlla che metta ingredienti e quantit giuste. molto allegra e vitale, ogni tanto si lascia andare a qualche pressione come “so stufa de vivar” ma poi, se davvero ha un malessere, ci dice di chiamare subito il dottor Granito, che sempre stato molto presente, anche in questo periodo di Covid ha risposto a tutte le chiamate in ogni momento della giornata, anche nel weekend. Siamo grati anche al farmacista di Erbezzo, il dottor Giordano Gambarin. Tutti membri della comunit di cui fa parte Severina. Guarire dal Covid — conclude — stato il miglior regalo che Severina potesse ricevere per i suoi cent’anni. Siamo tutti felici e sollevati.

La newsletter del Corriere del Veneto

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Veneto. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

1 febbraio 2022 (modifica il 1 febbraio 2022 | 17:26)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati