Verona, bimba «venduta» in Paraguay e adottata: «Ora mi cercano in tanti con storie simili»

Enrica Locatelli e uno dei suoi fratelli, Jos Domingo

Non posso parlare, ma vedrete che mercoled…. Il finale della storia di Enrica Locatelli pare tutt’altro che scritto. Per quarant’anni, Enrica ha avuto due genitori: Rosa Bardelle, casalinga veneziana di Cavarzere, e Piero Locatelli, bergamasco, imprenditore. Sono morti entrambi e, due mesi fa, la donna ha scoperto di essere un’altra persona. Locatelli, casa a Bergamo bassa ma tratti marcatamente latinoamericani, interroga prima i parenti e poi i social, a caccia della propria identit. A dicembre, l’informazione che le sconvolge la vita: Ho saputo di essere stata rapita in Paraguay a pochi mesi dalla nascita, per essere venduta a una coppia italiana. Cade un velo: quelli che aveva sempre chiamato mamma e pap in realt mi avevano ottenuta versando del denaro, racconta Enrica. Per questo lei stessa ha presentato una denuncia per sottrazione di minore alla procura di Bergamo. L’esposto chiama in causa don Attilio Cordioli, missionario veronese, redentorista del santuario della Madonna del perpetuo soccorso di Bussolengo. Ad Atyra, non lontano dalla capitale del Paraguay, Asuncin, il sacerdote, originario di Mozzecane, ha fondato, 15 anni fa, il centro religioso-spirituale Marianela. Don Cordioli nega l’addebito: Accuse false, opera del demonio!. Locatelli, per, grazie ai social, ha saputo dal Paraguay di essere nata a Pilar e di avere dieci fratelli. Enrica ha raccontato la propria storia alle Iene di Italia Uno. Via tiv ha anche chiesto aiuto: aveva un gemello, venduto come lei a una coppia italiana, e cerca informazioni utili a riabbracciarlo. E Don Cordioli? Se n’ tornato nella sua Marianela…

Enrica, ha avuto notizie utili su suo fratello?
No, sul gemello no, non ancora.

Altri contatti, chiamate particolari?
A parte quelle di colleghi vostri e di programmi televisivi, ho ricevuto la chiamata di una signora che aveva adottato a distanza una figlia. A lei, per, non ho detto niente. Deve guardare la puntata della Iene di mercoled e poi si potr parlare anche di questa signora, perch ha un collegamento particolare….

Pu spiegare un po’ meglio?
Mi ha chiesto una cosa, per non ne posso parlare fino a mercoled prossimo e l’ho detto anche a lei. Sicuramente, per, gioved la ricontatto. Anzi, mi ricontatter lei al volo. Poi mi ha chiamato un’altra ragazza che ha avuto la mia stessa storia. Anche con lei ci sono di mezzo delle suore e su quell’aspetto stiamo vedendo con l’associazione che ho fondato per darle una mano. Anche su questo, per, mi rifar sentire gioved prossimo….

La ragazza di cui parla veneta?
Eh no, no.

Comunque – in Italia, giusto? – c’ almeno una storia simile alla sua…
Ce ne sono un po’….

Ha avuto pi di un contatto in questo senso? Chiamate da persone con storie simili alla sua?
Si, si. Non tantissimi, qualcuno… Quattro o cinque.

Ha parlato di nuovo anche con don Cordioli?
No.

Ha intenzione di riprovarci? Noi ci abbiamo provato ma…
(Ride, ndr). Non ti parler mai….

Comunque lei ci riprover?
No, perch tanto, per quel che mi ha detto… Non mi dir mai la verit, sicuramente. Magari a tempo debito lo far con le autorit, con la giustizia. Qualcosa dovr dire, ma credo che dopo il servizio delle Iene di mercoled prossimo gi… Scrivono che non vero, si danno la colpa l’un l’altro, ma mercoled prossimo ci sar da ridere, altro che colpa l’un l’altro….

C’ qualcosa da sapere, insomma…
Molto ma molto. Moltissimo.

Ha fatto riferimento alla giustizia: ha gi denunciato il sacerdote?
I miei avvocati stanno guardando, stanno lavorando alle carte.

Cosa le ha lasciato l’esperienza dell’apertura, l’aver condiviso la sua storia con tantissime persone?
Beh, per prima cosa mi ha fatto ritrovare quel che stavo cercando, a parte mio fratello gemello. Ho condiviso questa cosa perch volevo sapere dov’era la mia famiglia d’origine….

Ha riannodato il filo coi familiari: torner in Paraguay a trovarli?
Sicuramente s. Certo che torner: s, s, s. Ma vedrete che mercoled….

Mercoled capiremo tutto?
S….

La newsletter del Corriere del Veneto

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Veneto. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

20 febbraio 2022 (modifica il 20 febbraio 2022 | 08:47)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati