Cade unitamente la mountain bike e sbatte la testa, 72enne di Cavaso perde la vita

CAVASO DEL TOMBA – Perde la vita durante un escursione nel Vicentino. Attorno alle 15 è scattato l'allarme per un ciclista che, scendendo in mountain bike da una strada forestale in Valbrenta (VI), assieme a due amici, era caduto sbattendo violentemente la testa a terra. Lucio Ometto, 72 anni, di Cavaso del Tomba, si trovava lungo il percorso che da Casone del vocabolo porta a Cason delle Fratte in Val Fonda, quando in un tratto dissestato la ruota della sua bici a pedalata assistita aveva centrato una pietra sbalzandolo in avanti. Nell'urto a terra, l'uomo aveva colpito con la testa un sasso, che gli aveva fracassato il casco facendogli perdere coscienza.

I primi a tentare le manovre di rianimazione i compagni, fino all'arrivo del personale medico e del tecnico di elisoccorso dell'elicottero di Treviso emergenza, sbarcati con un verricello di 40 metri tra gli alberi e subito subentrati nelle operazioni, purtroppo senza poter far altro che accertarne il decesso. Mentre equipe medica e tecnico di elisoccorso venivano riaccompagnati nel luogo delle vicinanze dove era atterrato l'elicottero dall'automedica del Suem di Crespano, sopraggiunta nel frattempo, una squadra del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa provvedeva al recupero della salma per poi affidarla al carro funebre. Presenti anche i Carabinieri di Solagna.

OT

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati