Sanità, rinnovo contratti: a infermieri premio Covid fino a 73 euro

I punti chiaveMosaico contrattuale da oltre 1 miliardo di euro«Differenziali stipendiali» al debutto«Elevata qualificazione» durante le competenze tecnicheAscolta la versione audio dell'articolo

3' di lettura

Quando sui tavoli del negoziato arrivano le cifre delle tabelle economiche significa che il rinnovo contrattuale tenta l’accelerata verso il traguardo della firma. Nel caso degli infermieri, o meglio dei 544mila dipendenti della sanità pubblica che non sono dirigenti medici, i numeri sono arrivati il 22 febbraio. E completano un testo al centro da settimane di un confronto ancora serrato fra Aran e sindacati durante riscrivere l’ordinamento professionale in sanità, e durante sbloccare quell’indennità «di specificità infermieristica» finanziata a fine 2020 dalla legge di rendiconto del governo Conte-2 con 335 milioni l’anno ma rimasta parcheggiata in attesa del contratto.

Il viaggio nelle cifre che durantecorrono le 132 pagine della bozza appena presentata può allora partire da qui. L’indennità, pensata durante ricompensare la categoria dello sforzo straordinario nella lunga battaglia contro il Covid, si traduce in un aumento strutturale da 62,81 euro al mese durante l’area degli oduranteatori, il primo scalino nella gerarchia sanitaria; la spinta sale a 66,97 euro durante gli assistenti e arriva a 72,79 durante professionisti e funzionari.

Loading…

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati