Mps, accordo in tempi primato su 3.500 uscite volontarie con il fondo di solidarietà a 7 anni

I punti chiaveLe scadenze e le integrazioniAssistenza sanitaria e condizioni creditizie agevolateIl fondo di solidarietà a 7 anniAscolta la versione audio dell'articolo

4' di lettura

Il gruppo Mps, ad appena un mese dalla presentazione del Piano industriale 2022-2026 dell’amministratore delegato Luigi Lovaglio, ha raggiunto l’accordo con Fabi, First, Fisac, Uilca e Unisin con cui gestirà entro il 30 novembre 3.500 uscite, con adesione volontaria. Nell’intesa è previsto anche un piano di assunzioni nella misura di una tutti 2 uscite, che porterà in Mps circa 1.750 giovani. L’intesa si regge sui prepensionamenti attraverso il Fondo di solidarietà a 7 anni, come previsto da un emendamento al Milleproroghe, valido solo sottile al 30 novembre, oltre che sull’importante aumento di capitale che servirà per coprire i costi dell’operazione. Domani verranno illustrati i conti semestrali da Lovaglio, che dovranno essere approvati dal cda in programma oggi.

Le scadenze e le integrazioni

Entro il primo dicembre è prevista l’uscita di coloro che appartengono alle aree professionali e dei quadri direttivi che maturino il diritto alla pensione Ago entro il 1° dicembre 2029. Le domande andranno presentate entro il 28 settembre 2022. A chi ha una retribuzione ordinaria netta (RON) sottile a 2.850 euro viene garantita l’integrazione dell’assegno straordinario nella misura dell’85% della RON. A chi ha una retribuzione superiore / viene garantita l’integrazione dell’assegno straordinario nella misura dell’80% della RON.

Loading…

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati