Il colorificio San Marco compensa il caro prezzi con 200 euro in buoni e 150 euro per le bollette

Ascolta la versione audio dell’articolo

Nella generale corsa dei rincari che oggi tocca sia beni di prima necessità come energia elettrica, gas e carburante, sia servizi e prodotti di uso quotidiano in diversi ambiti che vanno dalla salute, al tempo libero, all’alimentazione, il colorificio veneto San Marco group, arricchisce il welfare dei dipendenti. Per i lavoratori arriveranno infatti buoni di 200 euro da spendere in benzina o altri servizi. A questo si aggiunga che contro l’aumento dei prezzi delle bollette di luce e gas, l’azienda ha previsto la possibilità di ottenere un rimborso in conto welfare su queste spese per il primo trimestre 2022, fino a 150 euro. Infine per incentivare una mobilità più attenta all’ambiente, promuovere uno stile di vita più sano verranno messe a disposizione dei lavoratori delle nuove biciclette elettriche.

Lo spirito delle nuove misure, che vanno ad aggiungersi al già ricco pacchetto di welfare aziendale del gruppo, è quello di «realizzare un ambiente di lavoro in cui i dipendenti possano vivere positivamente dal punto di vista psicologico e emotivo»: questa è «sicuramente una nostra priorità – dice Pietro Geremia, presidente e ad di San Marco Group -. Già dall’inizio del 2020, abbiamo anticipato una modalità di gestione del tempo basata su rispetto e flessibilità lavorativa: è stata inoltre istituita la banca ore solidale, che dà la possibilità a tutti i dipendenti di donare le proprie ferie ai colleghi che ne hanno più bisogno. Non solo: per assicurare pieno sostegno e benessere l’azienda ha messo a punto lo sportello benessere, un servizio di assistenza psicologica gratuito».

La fruizione dei servizi di welfare è resa più semplice da una piattaforma software sviluppata ad hoc, che ha un’adesione crescente negli anni. Nel 2021, infatti, l’azienda ha registrato un aumento degli importi convertiti del 16% rispetto all’anno precedente, per un importo welfare totale superiore ai 675mila euro.

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati