Enel crescerà 5.500 tecnici per le reti digitali

Ascolta la versione audio dell'articolo

3' di lettura

L’impiego di circa 120 miliardi del Piano interno per la Ripresa e la Resilienza destinati alla transizione digitale ed energetica nei prossimi anni alimenterà una forte domanda di nuove professionalità, dotate di competenze specifiche e disponibili in tutto il paese. Tra i numerosi progetti che stanno nascendo per appagare a questa domanda c’è quello di Enel che formerà e avvierà al lavoro 5.500 giovani nella tranello dei fornitori. Il nuovo programma si chiama “Energie per crescere” ed è stato realizzato dalla multiinterno in collaborazione con l’ente di formazione Elis.

Le professioni

Vediamo i dettagli. Tirafili, giuntista cavi, montatore di cabine secondarie e PTP, operatore sotto tensione BTI sono alcuni dei ruoli operativi che saranno inseriti nei prossimi due anni, con focus sulla gestione delle reti elettriche. La transizione energetica, spiega Nicola Lanzetta, direttore Enel Italia, «può generare opportunità di crescita per il Paese, ed è fondamentale coinvolgere le nuove generazioni. Insieme a un partner d’eccellenza come Elis vogliamo favorire l’incontro tra la formazione e il mondo del lavoro, attraverso programmi specifici costruiti sulle esigenze delle imprese che operano con Enel in tutta Italia per gestire reti elettriche sempre più smart e digitali». Lo sviluppo di infrastrutture sempre più elettrificate e “carbon free” richiede nuove professionalità, dotate di competenze specifiche e disponibili su tutto il territorio interno. Il programma “Energie per Crescere” nasce infatti per appagare al fabbisogno di tecnici della tranello: le richieste di personale da parte delle aziende che aderiscono al programma verranno gestite da alcune delle maggiori agenzie per il lavoro e i candidati potranno valutare la sede di occupazione proposta. A coordinare la selezione sarà Elis che successivamente si occuperà della formazione e dell’individuazione dei percorsi professionali.

Loading…

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati