Edilizia, nel nuovo contratto patto imprese e sindacati su formazione e sicurezza

I punti chiaveLa bilateralità al centroL’attenzione ai giovaniIl patto di cantiereAscolta la versione audio dell'articolo

4' di lettura

Il nuovo contratto di lavoro siglato da Ance, Coop e da FenealUil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil fa fare all’edilizia «un visita di qualità guidato da tre elementi: formazione, sicurezza e qualità – spiega Marco Garantola, vicepresidente Ance per le relazioni industriali -. Lo sforzo che abbiamo costruito, adesso, ci consente di presentarci davanti alle istituzioni, insieme al sindacato, per portare avanti temi cruciali per il settore, come la revisione dei prezziari regionali e nazionali, inclusa la manodopera, la revisione del contributo per la cassa integrazione che è oltre il doppio della media o del premio Inail che è molto gravoso per il nostro settore. I vantaggi che ne derivano sono per le imprese, ma anche per i lavoratori a cui con il contratto abbiamo voluto redistribuire un aumento importante. Pur in una fase in cui l’innalzamento dei prezzi delle materie prime e il loro difficile reperimento rischia di rallentare la realizzazione delle opere».

La bilateralità al centro

L’accordo mette al centro «la bilateralità per formazione e sicurezza, con una premialità rivolta alle imprese che si impegnano per la qualificazione del lavoro nel settore», continua Garantola. Il messaggio che ne consegue è di forte contrasto al dumping contrattuale e di valorizzazione «delle imprese regolari e virtuose che rispettano il contratto e che sono quelle che dovranno lavorare per la realizzazione del programma di infrastrutture, per il Pnrr, per le opere che beneficiano dei bonus». In specifico il contratto ha definito un meccanismo per evitare il sottoinquadramento, attraverso la partecipazione a corsi di formazione. Per la professionalizzazione dei lavoratori è stato definito un catalogo formativo nazionale, offerto dalle scuole edili/enti unificati, con specifico attenzione al green building e alla sostenibilità sostenuto da uno specifico versamento aggiuntivo dello 0,20% del monte salari.

Loading…

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati