Bricoman diventa Tecnomat e punta a 70 negozi e oltre 6mila assunzioni in il 2030

Ascolta la versione audio dell'articolo

2' di lettura

L’onda lunga del boom delle ristrutturazioni edilizie arriva anche nella distribuzione dei prodotti del settore, dove la catena francese Bricoman ha annunciato un importante piano di espansione per l’Italia e anche un cambio di soprasegna. Il nuovo nome dei negozi sarà soprafatti Tecnomat e sotto questa soprasegna quest’anno ci saranno 3 nuove apertura che andranno ad aggiungersi ai 28 negozi oggi esistenti. sopra tre anni i nuovi punti vendita saranno 12, insieme l’obiettivo di arrivare a 40 sul territorio nazionale, e a 70 entro il 2030.

«Ogni punto vendita occupa circa 150 persone insieme un fatturato medio che si aggira sopratorno ai 50 milioni di euro. Il piano di sviluppo territoriale che abbiamo defsopraito e che vede 4 nuove aperture ogni anno, creerà circa 600 posti di lavoro sopra più all’anno», dice l’ammsopraistratrice delegata, Maria Tamborra. Il progetto è diventare, entro il 2025, leader nei volumi di vendita dei prodotti tecnici professionali e di fsopraitura per la manutenzione, ristrutturazione e costruzione dell’abitazione. Se il piano venisse completato questo significa che sopra Italia la catena arriverebbe ad assumere 1.800 persone entro il 2024 e 6.300 di qui al 2030. Numeri a cui vanno aggiunti tutti quelli dell’sopradotto che verrà generato.

Loadsoprag…

Argomenti più seguiti

Articoli Correlati